condividi


Disinfestazione zanzare

 
Negli ultimi anni, è stata riscontrata anche sul territorio comunale di Giussano, la presenza di Aedes albopictus, comunemente chiamata "zanzara tigre".
Questa specie di zanzara si riproduce in piccoli-medi ristagni d'acqua stagnante, quali secchi, bidoni, bacinelle, sottovasi, vasche, vasconi, pozzetti, che può trovare in ambito tipicamente urbano.
Considerati i rischi sanitari legati alla presenza di questa specie di zanzara e la particolare aggressività nei confronti dell'uomo, con capacità di pungere nelle ore diurne e negli ambienti aperti,  il Comune di Giussano ha intrapreso  uno specifico programma di prevenzione e di lotta biologica-integrata alla zanzara tigre, nel pieno rispetto dell'ambiente e della salute della cittadinanza.

Le zanzare nascono e si sviluppano nell'acqua stagnante. Con le calde temperature estive, dopo 7 giorni dalla deposizione dell'uovo si sviluppa l'adulto. La prevenzione va effettuata evitando lo sviluppo delle larve, eliminando ogni ristagno di acqua e trattando con prodotti specifici le zone ove si accumula l'acqua. 
 

 
zanzara tigre

La zanzara tigre si combatte solo con la collaborazione di tutti

COSA FA IL COMUNE

  • nel corso della stagione riproduttiva delle zanzare, provvede a trattare tutti i tombini stradali e degli edifici pubblici con appositi prodotti antilarvali;
  • effettua il trattamento antilarvale dell'area laghetto;
  • si occupa di dare informazione alla cittadinanza.
 

COSA DEVE FARE OGNI CITTADINO

  • trattare i tombini del cortile ogni 7-10 giorni, da giugno a fine ottobre, con specifici prodotti larvicidi biologici che si possono trovare in farmacia, nei consorzi agrari o nei negozi che vendono prodotti per l'agricoltura;
  • chiudere i bidoni degli orti con un coperchio, una zanzariera o un nylon ben teso;
  • eliminare tutti i contenitori inutili;
  • tenere capovolti gli annaffiatoi, i secchi, le bacinelle, qualsiasi contenitore che possa riempirsi di acqua piovana;
  • non lasciare che l'acqua ristagni sui teli utilizzati per coprire cumuli di materiale e legna;
  • non lasciare che l'acqua ristagni nelle piscine scoperte o sui teli di copertura; 
  • tenere capovolti i sottovasi dei fiori, evitando l'accumulo di acqua stagnante;
  • non lasciare i copertoni all'aperto: quando piove si riempiono di acqua;
  • mettere dei pesci rossi nelle fontane ornamentali: sono voraci predatori delle larve di zanzara.
 

Prodotti antilarvali:

I formulati da impiegare nella lotta contro le larve di zanzara sono a base di Bacillus thuringensis israelensis.

E' possibile scegliere uno tra i due formulati:
1.   Prodotto in gocce: 5 gocce/ tombino/ ogni 7 giorni
2.   Prodotto in compresse:  1 compressa/ tombino/ ogni 7 giorni

 

 
 
 
zanzara tigre


Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO