condividi


Controllo e prevenzione dell'Inquinamento Atmosferico

 L'aria è una miscela di gas che può essere modificata ad opera di fattori naturali e/od artificiali. L'inquinamento atmosferico è il risultato di un'alterazione della normale qualità dell'aria dovuta all'immissione di sostanze in concentrazioni tali da costituire un pericolo per la salute dell'uomo e dell'ambiente.
Le principali sorgenti di inquinanti sono:
emissioni veicolari;
 emissioni industriali;
 combustione da impianti termoelettrici;
 combustione da riscaldamento domestico;
smaltimento rifiuti (inceneritori e discariche).

Di conseguenza, l'inquinamento atmosferico interessa oggi principalmente le aree urbane, le grandi infrastrutture stradali e i poli industriali, ove l'accumulo di inquinanti può essere aggravato da condizioni atmosferiche sfavorevoli alla dispersione, come avviene nel bacino padano.
 
Al fine di migliorare la tutela della salute e dell'ambiente nel suo complesso, vengono effettuate campagne di monitoraggio della qualità dell'aria, che prevedono misurazioni delle concentrazioni in aria delle specie inquinanti presso le stazioni di rilevamento fisse o mobili.
Nel 2009 il Comune di Giussano ha promosso una campagna di monitoraggio in collaborazione con ARPA - Dipartimento Provinciale di Monza e Brianza, attraverso il posizionamento di un laboratorio mobile presso Via Milano, che ha rilevato le concentrazioni dei principali inquinanti in due momenti dell'anno (periodo estivo ed invernale).
Dalla campagna di misura effettuata nel periodo estivo emerge che le principali fonti di inquinamento nel comune di Giussano sono dovute al traffico veicolare, agli impianti di riscaldamento e alle attività produttive.
In particolare sono stati monitorati i valori relativi a ossidi di azoto (NO, NO2), monossido di carbonio (CO), ozono (O3) e polveri sottili (PM10). I valori misurati nel periodo 10 luglio 2009 - 7 agosto 2009 hanno fatto registrare dei valori costantemente inferiori ai limiti di legge per tutti gli inquinanti, ad eccezione delle concentrazioni di ozono. Per questo inquinante le concentrazioni maggiori in aria si osservano nelle stagioni calde quando è elevata la radiazione solare.
 
Ad oggi sono disponibili, per ciascun Comune lombardo, i valori stimati delle concentrazioni di PM10, PM2.5, NO2 e 03 e i valori misurati nelle stazioni fisse non facenti parte del programma di valutazione effettuato da Arpa al seguente link: www.arpalombardia.it/sites/qaria
.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO