condividi


 

Esenzione e rimborso canone RAI

Cosa offre

In presenza dei requisiti indicati sotto è possibile chiedere l'esenzione dal pagamento del canone RAI, compilando un apposito modulo e inviandolo all'Agenzia delle Entrate.
L'esenzione resta valida finchè perdurano i requisiti che ne hanno consentito l'ottenimento.
Se negli anni 2008, 2009 e 2010 il canone è stato pagato e si possedevano comunque i requisiti per l'esenzione, è possibile chiedere il rimborso delle somme versate.

 
 

A chi è rivolto

Può presentare richiesta di esenzione e di rimborso chi possiede tutti i seguenti requisiti:
-  avere compiuto 75 anni
-  non convivere con soggetti, diversi dal coniuge, titolari di redditi
- aver percepito nell'anno precedente un reddito familiare (proprio e dell'eventuale coniuge convivente) non superiore a € 6.713,98
-
non possedere altri apparecchi televisivi oltre a quello/i ubicato/i nell'abitazione di residenza.

 
 

Come richiederlo

La domanda va presentata su appositi moduli, reperibili presso l'Ufficio Servizi Sociali o scaricabili dal sito dell' Agenzia delle Entrate, da inviare all'indirizzo indicato nel modulo stesso o consegnare a mano all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate di Desio - via Carlo Porta 29 - tel. 0362/48081.
La domanda va presentata dall'1 gennaio al 30 aprile (o entro il 31 luglio per far partire l'esenzione dal secondo semestre) oppure, nel caso di attivazione per la prima volta di un abbonamento RAI, entro 60 giorni dall'attivazione.
 

 
 


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO