condividi

Settore: assistenziale e di volontariato sociale

Il logo dell'associazione nazionale mutilati e invalidi civili è rappresentato da un quadrato di colore blu con un sole di colore rosso appoggiato su una riga di colore giallo dove sono scritte la sigla anmic di colore blu, nella parte inferiore la scritta associazione nazionale mutilati e invalidi civili di colore bianco.Sul sole è rappresentata l'immagine stilizzata di un aereo in fase di decollo.

Ambito di attività

L'associazione, fondata da Cazzaniga Enrico, nasce per prestare sostegno morale agli infortunati, fornendo inoltre assistenza tecnica per le pratiche infortunistiche. Nell'anno 2002 si è festeggiato il cinquantesimo anno della sua fondazione; in questa occasione è stato presentato il progetto che prevede l'accorpamento delle sedi dell'alta Brianza. 

 

Indirizzo: Piazzale Aldo Moro, 7 - Giussano
Telefono: 339 32 58 726
Presidente: Boffi Fortunato
Responsabili: Boffi Fortunato - Cavallaro Francesco
Anno di fondazione: 1953
Finalità: Prestare assistenza morale agli infortunati. Prestare assistenza tecnica per le pratiche infortunistiche
Attività: Partecipazione a manifestazioni con la presenza di tutte le sedi provinciali e regionali, che prevedono conferenze di aggiornamento sul tema degli infortuni
Organizzazione di un Ufficio Assistenza per le pratiche infortunistiche. L'Ufficio si occupa anche di fare da tramite per l'iscrizione degli infortunati nelle liste del collocamento obbligatorio. L'associazione opera sul territorio anche in qualità di Caf per gli associati e i familiari.
Organizzazione della gita sociale annuale, a carattere culturale.
Organizzazione di cene e momenti di convivio per i soci.
Destinatari: Tutte le persone che hanno subito un infortunio sul lavoro e le loro famiglie  
Orari attività: Domenica dalle 10.00 alle 11.30
Modalità di contatto: Telefonare o presentarsi in sede











Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO