1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
condividi

Contenuto della pagina

Giussano a teatro 2024: da gennaio riprende la stagione teatrale

Sette gli appuntamenti già inseriti nel calendario del prossimo anno


Proseguono gli appuntamenti con gli spettacoli teatrali: in continuità con le rassegne estive e autunnali, anche i primi mesi del 2024 saranno caratterizzati da una ricca programmazione che porrà al centro momenti di riflessione.

Organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Giussano, la rassegna “Giussano a teatro 2024” sarà interamente ospitata nella Sala Consiliare “Aligi Sassu”: tutti gli spettacoli saranno ad ingresso gratuito con inizio alle ore 21 e sempre nella giornata di giovedì, andando così a costituire un appuntamento ricorrente nel calendario del primo quadrimestre del nuovo anno.

Primo appuntamento in calendario giovedì 25 gennaio in occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria: “Voci dal campo” racconterà le voci di vittime e carnefici della Shoah, facendo emergere emozioni, sofferenze e paure dei protagonisti di uno dei drammi del secolo scorso.

Giovedì 8 febbraio sarà la volta di “Giù”, spettacolo che porrà al centro una riflessione sulla Giorno del Ricordo descrivendo il dramma delle foibe.

Due spettacoli si soffermeranno su due degli autori che hanno segnato la poesia e la letteratura del Novecento: giovedì 22 febbraio si parlerà di Giuseppe Ungaretti con uno spettacolo dal titolo “Vita d’un uomo” dove ci sarà spazio per la vita, le opere e i pensieri del poeta scomparso a Milano nel 1970. Giovedì 7 marzo, in occasione della Festa della donna, al centro della scena ci sarà uno spettacolo per Alda Merini dal titolo “Senza filtro”: brani, letture e poesie della poetessa milanese contribuiranno ad approfondire il suo ruolo di scrittrice nel panorama culturale italiano.

Giovedì 21 marzo si ricorderà la Giornata dedicata alle vittime innocenti di mafia con lo spettacolo “Lunga è la notte”, una serata di riflessione, di memoria e di impegno sociale contro ogni organizzazione malavitosa. Giovedì 11 aprile “La partita di pallone” racconterà il gioco del pallone visto con gli occhi di un bambino, affiancando così lo sport al mondo dell’educazione e della relazione.

Infine, giovedì 25 aprile si racconterà della “Notte Partigiana”: nel giorno che celebra la Festa della Liberazione, sarà messo in evidenza il lato umano della resistenza partigiana.

Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare l’Ufficio Cultura al numero 0362 358250/64 o via mail all’indirizzo eventi.cultura@comune.giussano.mb.it




Valuta questo sito:

RISPONDI AL QUESTIONARIO