condividi


Il nuovo appalto di manutenzione del verde pubblico

A partire dal 2010 è stato elaborato un nuovo modello di gestione della manutenzione del verde pubblico che garantisse un elevato livello qualitativo:  il servizio è organizzato in base al raggiungimento di livelli di prestazione e performance attraverso sia criteri quantitativi (numero di interventi) sia attraverso modelli oggettivi di qualità (es. altezza massima del manto erboso).
Le principali novità introdotte dal nuovo Piano di manutenzione rispetto a quello precedente sono:

  • un servizio di monitoraggio delle aeree verdi, che comprende sia il controllo dello stato di manutenzione e la risoluzione immediata di situazioni di pericolo, sia la verifica dello stato fitosanitario degli alberi, delle siepi, degli arbusti e dei prati;
  • un cambiamento radicale per quanto riguarda il taglio dell'erba dei prati e dei cigli stradali, che prima avveniva da 2 a 10 volte l'anno, mentre ora prevede il mantenimento dell'erba entro lo sviluppo non superiore ai 5/10 cm di altezza;
  • una periodicità maggiore degli interventi di manutenzione delle siepi, degli arbusti e delle aiuole;
  • il controllo e la manutenzione delle attrezzature gioco;
  • il pronto intervento  in casi di emergenza:
  • il piano delle potature che non si limita ai soli viali mantenuti in forma "obbligata", ma include anche altri alberi presenti in parchi e viali.
 
 

Il servizio di manutenzione dei giochi

Tra le priorità che l'Amministrazione Comunale si è data fin dal suo insediamento, ha particolare rilevanza l'attuazione di interventi che permettessero il raggiungimento di un ottimo livello qualitativo in termini fruibilità e di sicurezza  dei parchi pubblici e delle aree gioco destinate ai più piccoli.
Fin dal mese di luglio 2009, l'Assessorato all'Ambiente, Patrimonio, Demanio, Lavori Pubblici, Energie Rinnovabili, ha dato mandato di effettuare una circostanziata ricognizione di tutte le aree adibite a parco giochi, al fine di redigere il censimento e la verifica strutturale delle attrezzature presenti. In particolare, oltre alla classificazione per tipologia, produttore e anno di installazione è stato controllato lo stato di sicurezza e di conformità alla normativa vigente.
In seguito a questa analisi sono stati realizzati, nell'autunno dello scorso anno, gli interventi più urgenti di manutenzione straordinaria che hanno comportato la riparazione di parti strutturali gravemente danneggiate e l'integrazione di elementi mancanti.
In occasione della stesura del nuovo piano di Manutenzione delle aree verdi l'Amministrazione ha destinato per la prima volta un budget specifico agli interventi di manutenzione sia ordinaria sia straordinaria delle attrezzature gioco, ed ha inoltre introdotto un servizio di verifica costante delle condizioni di sicurezza delle aree gioco, assicurando un pronto intervento in caso venissero riscontrate situazioni di particolare pericolosità.

Gioco - prima
Esempio: un gioco del Parco Nicholas Green prima degli interventi straordinari e ordinari di manutenzione
Gioco - dopo
Esempio: lo stesso gioco del Parco Nicholas Green dopo gli interventi straordinari e ordinari di manutenzione
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO