1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
condividi

Contenuto della pagina

Pianificazione del territorio, due nuovi documenti per la crescita della Città

Procede l’iter per il nuovo Regolamento edilizio e il Registro dei Diritti edificatori


Due nuovi documenti per costruire una città urbanisticamente sostenibile e ancora più aggiornata, oltre che offrire ai professionisti strumenti tecnici idonei al momento attuale.

Nell’ottica di programmare le azioni di pianificazione del territorio, l’Amministrazione Comunale sta lavorando per completare una prima versione del nuovo Regolamento edilizio comunale e del Registro dei diritti edificatori, il cui iter prevede il confronto in Commissione Urbanistica e successivamente l’approvazione in Consiglio Comunale (nel caso del Regolamento Edilizio) e in Giunta Comunale (nel caso del Registro dei diritti edificatori). Per entrambi i documenti, l’obiettivo è quello di giungere al completamento del percorso istituzionale a cavallo fra l’estate e l’autunno.

Una prima bozza del nuovo Regolamento edilizio è stata predisposta nel dicembre 2021, il confronto fra tecnici ha l’obiettivo di proporre un testo che recepisca le nuove indicazioni regolamentari in materia edilizia e le declini sulle peculiarità dello sviluppo urbanistico della città di Giussano, oltre a recepire le regole regionali e nazionali vigenti.

Il nuovo Regolamento edilizio avrà un duplice obiettivo: garantire uno sviluppo edilizio più ordinato e coordinato sul nostro territorio ed al tempo stesso semplificare l’attività amministrativa in questo settore – afferma Felice Pozzi, assessore con delega all’Urbanistica– Dotare la città di Giussano di questo nuovo Regolamento è un obiettivo che ci siamo posti sin dal 2019, quando abbiamo controdedotto e approvato altri tre strumenti indispensabili per costruire una visione a medio e lungo termine del nostro territorio: mi riferisco al Piano di governo del territorio, al Piano urbano del traffico e al Piano di zonizzazione acustica. Il nostro intento rimane quello di definire linee guida certe entro le quali i cittadini ed i professionisti possano muoversi”.

Contestualmente al nuovo Regolamento edilizio procede anche la definizione del Registro dei diritti edificatori: lo strumento, previsto in applicazione a quanto stabilito dalla Legge Regionale 12/2005, rappresenterà una banca dati a disposizione dei soggetti genericamente interessati all’acquisto o alla cessione dei volumi. “Due obiettivi importanti che procedono parallelamente al lavoro svolto dagli uffici comunali – prosegue l’assessore Pozzi – Nel 2019, con l’inizio della legislatura, vi erano 550 pratiche edilizie pregresse a cui dare riscontro. Questo numero si è azzerato con la metà del 2021, indice di uno straordinario lavoro dell’Ente per dare riscontro alle sollecitazioni del territorio”.

In termini di pianificazione urbanistica, avallati i Piani attuativi in via Paganella-Monte Cristallo (a Robbiano) e in via Parini (a Giussano), i prossimi obiettivi riguardano il via alla rigenerazione urbana delle aree già individuate nel giugno del 2021 e la variante per il comparto piano particolareggiato produttivo di via Viganò (Area Iperal).
Il prossimo 27 maggio è prevista la Conferenza dei servizi per la verifica di esclusione della Valutazione ambientale strategica VAS a cui seguiranno le fasi di adozione e approvazione del Piano– conclude Pozzi – Avremo quindi l’occasione per ribadire due concetti forti: non vi sarà nessun consumo di suolo aggiuntivo oltre a quello già previsto dai precedenti Piani regolatori e avremo importanti ricadute economiche e sociali per la nostra città”.

Giussano, 11 Maggio 2022


Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO